skip to Main Content

Test Sierologico COVID-19 per Uso Professionale (20 kit test)

400.00

Test Sierologico COVID – 19.  20 Testing Kit (kit per 20 test)

Nome del Prodotto: COVID-19 (SARS-CoV-2) IgM / IgG Antibody Test Kit per Uso Professionale

Kit di 20 test per la determinazione degli anticorpi IgM / IgG verso SARS-CoV-2

  • Marcato CE in accordo con la legge 98/79/EEC/IVDD
  • Sensibilità del 94% e una sensitività del 97%
  • Risultato in meno di 15 Minuti
  • Individua le immunoglobuline generate inizialmente e quelle generate successivamente

Pagamento sicuro con PayPal, Carte di Credito, Bonifico

Per grossi quantitativi di acquisto contattateci per richiedere un codice coupon sconto

Le informazioni riportate sono solo indicative. Si raccomanda sempre prima di ogni decisione di consultare un Medico.

Descrizione

COVID-19 (SARS-CoV-2) IgM / IgG Antibody 20 Test Kit: HAUORA

Kit per 20 test per la determinazione degli anticorpi IgM / IgG verso SARS-CoV-2 . Per Uso Professionale

Uso previsto

Il test è usato per la determinazione qualitativa in vitro su sangue umano venoso intero, siero o plasma, degli anticorpi IgM / IgG verso SARS-CoV-2 (Coronavirus).

Quando il corpo umano entra in contatto con un antigene esterno i primi anticorpi prodotti sono del tipo IgM. Le IgM vengono generalmente prodotte nei 3-7 giorni successivi all’infezione. Per questo motivo, le IgM possono essere ritenute rappresentative del fatto che il corpo è in stato infettivo acuto come indicatori di una infezione recente.

Il Coronavirus appartiene al genere Coronavirus della famiglia delle Coronaviridacee secondo la classificazione sistematica. È un virus a RNA a singola elica a polarità positiva, con un diametro di circa 80-120 nm. Il suo materiale genetico è il più grande tra gli RNA-virus ed infetta solo uomo, ratto, maiale, cane, gatto e uccelli vertebrati. Una variante del Coronavirus è il patogeno che causa la SARS ed appartiene agli RNA-virus.

Tra questi ultimi, il Novel Coronavirus 2019, cioè SARS-CoV-2, è stato scoperto in casi di polmonite virale a Wuhan nel 2019 ed il 12 gennaio 2020 è stato così denominato dall’OMS.
Le persone infettate dal SARS-CoV-2 presentano sintomi di vario grado: alcune presentano febbre o una modesta tosse, altre polmonite. Altre persone ancora, sviluppano una sintomatologia più grave sino al decesso. La mortalità a causa del virus è di circa il 2-4%, in ogni caso, questa è solamente una valutazione iniziale e potrà variare in base alle nuove informazioni che si renderanno disponibili. Ciò non significa che la patologia non sia grave, ma semplicemente che non tutti coloro che si infettano col virus vanno incontro alle conseguenze peggiori.

Quando il corpo umano entra in contatto con un antigene esterno i primi anticorpi prodotti sono del tipo IgM, queste sono secrete direttamente tramite i recettori dei linfociti B.

Principi del test

Il test impiega il principio GICA per determinare qualitativamente gli anticorpi di tipo IgM e IgG verso il SARS-CoV-2 nel siero umano, nel plasma o nel sangue SARS-CoV-2.

  • ALTA SPECIFICITÀ = alta probabilità che un soggetto sano risulti negativo al test; = bassa probabilità che un soggetto sano risulti positivo al test.
  • ALTA SENSIBILITÀ = alta probabilità che un soggetto malato risulti positivo al test; = bassa
    probabilità che un soggetto malato risulti negativo al test.

DELIBERA REGIONE LOMBARDIA 3131

In particolare si richiama quanto indicato in merito alla utilità dei test sierologici nella ricerca e nella valutazione epidemiologica della circolazione virale in quanto:

  1. sono uno strumento importante per stimare la diffusione dell’infezione in una comunità;
  2. la sierologia può evidenziare l’avvenuta esposizione al virus;
  3. i metodi sierologici possono essere utili per l’identificazione dell’infezione da SARS-CoV-2 in individui asintomatici o con sintomatologia lieve o moderata che si presentino tardi alla osservazione clinica;
  4. i metodi sierologici possono essere utili per più compiutamente definire il tasso di letalità dell’infezione virale rispetto al numero di pazienti contagiati da SARS-CoV-2.

I test sierologici per la ricerca degli anticorpi ai fini della tutela della salute pubblica possono quindi trovare spazio di impiego:

  • nei percorsi di valutazione epidemiologica della siero prevalenza della popolazione generale;
  • all’interno di percorsi di screening promossi da DG Welfare o dalle ATS d’intesa con la direzione regionale dedicati a specifiche collettività; ad ulteriore complemento nei percorsi di riammissione nella vita sociale dei soggetti con sospetto COVID 19;
  • oltre che all’interno di specifici percorsi clinici.

“La qualità e l’affidabilità di un test dipendono in particolare dalle due caratteristiche di specificità e sensibilità, e pertanto, sebbene non sussistano in relazione ad esse obblighi di legge, è fortemente raccomandato l’utilizzo di test del tipo CLIA e/o ELISA che abbiano una specificità non inferiore al 95% e una sensibilità non inferiore al 90%, al fine di ridurre il numero di risultati falsi positivi e falsi negativi.

Al di sotto di tali soglie, l’affidabilità del risultato ottenuto non è adeguata alle finalità per cui i test vengono eseguiti.”

Back To Top